Vortice di Passioni di Anna Grieco

Anna Grieco

Anna Grieco vive a Barletta. Moglie e madre, nel 2010 ha pubblicato il suo primo romanzo, “Amore al di là del tempo”, per la Linee Infinite. Finalista del 4° Premio letterario internazionale de La penna blu Edizioni, il suo racconto, “Il signore dell’arena”, è stato pubblicato nell’antologia dedicata al premio. Ha scritto inoltre diversi testi, tutti editi: “Quando la noia uccide”, pubblicato per beneficienza in 365 Storie Cattive; “Il cielo in una stronza”, nell’antologia omonima; Vlad Dracul, che a breve sarà pubblicato nella raccolta Asylum 100; per la casa editrice GDS “Lacrime di sangue”, “Tenebra e luce” e “Stavros”, quest’ultimo facente parte dell’antologia Symposium; “La voce del cuore”, “Spiriti nella cattedrale” e “Bestia”, pubblicati rispettivamente sul primo, sul settimo e sul decimo albo di Scritture aliene, per la Eds Edizioni; per Ciesse “Cassandra Prophecies”, facente parte dell’antologia D-Doomsday; per il blog Alla fine del sogno, “Natale rosso sangue”. Di prossima uscita “Xenia e il vaso di Pandora”, “L’ira di Apollo”, “Ira funesta” e “Speranza” . Collabora con il Fantasy Planet, il blog “Alla fine del sogno” e valuta racconti per la rivista digitale “Altrisogni”.

Sito: Anna Grieco

Titolo: Vortice di Passioni
Autore: Anna Grieco
Serie: //
Edito da: La Mela Avvelenata Book Press (Collana: Romance)
Prezzo: 1.99 € ebook
Genere:Romanzo
Formato: Epub
Votohttp://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/5Astelle.png
  

Trama: Sono cresciuti insieme come fratello e sorella, ma adesso le cose sono cambiate. L’onore e il buon senso urlano a Jamie di stare lontano da Samantha, ma come può obbedire alla ragione, se ciò significa strapparsi il cuore dal petto? L’unica alternativa è la fuga, ma il Fato ci mette lo zampino. Una notte, complice la gelosia, accade l’irreparabile. Da quel momento ogni cosa non sarà più la stessa. Tra equivoci, gelosie e brucianti passioni, assisteremo a una storia d’amore travolgente, che troverà il suo epilogo solo nelle pagine finali.

Recensione
di CriCra

Ancora una volta mi ritrovo per puro diletto, ma con tanto piacere e soddisfazione, a commentare il nuovo romanzo di Anna Grieco: Vortice di Passioni (edito da La Mela Avvelenata Book Press) a dcowboysisposizione dei lettori dal 26 Marzo.

Siamo a San Antonio, in Texas. Qui, in una grande fattoria, vive la famiglia O’Connor. In questo grande possedimento terriero si svolgono le vite dei cowboys a contatto con la natura, grandi mandrie di bestiame ed eccezionali esemplari di cavalli di pura razza.

La famiglia O’Connor è composta da tanti membri. Abbiamo papà Patrick e mamma Caroline, Phoebe, la sorella maggiore e suo marito Robert; i gemelli Luke e Kevin; Samantha, chiamata semplicemente da tutti Sam, e infine Jamie, figlio di un caro amico di famiglia defunto in un tragico incidente molti anni addietro. Jamie oramai è parte integrante del nucleo familiare, considerato da tutti il fratello maggiore arrivato a chiudere il cerchio di questa grande e allargata famiglia.

Ed è proprio attorno alle figure di Sam e Jamie che la storia si svolgerà principalmente. Un’attrazione forte, calda, sensuale… segreta ai loro cuori, ma non agli occhi di tutti i loro cari, i quali sembra proprio che, a differenza di questi due “piccioncini”, sappiano già in cuor loro come la storia andrà a finire.

Sam e Jamie sono due poli opposti che si attraggono. Orgogliosi e cocciuti fino all’inverosimile. Le forti emozioni che provano l’uno verso l’altra sono intense, primordiali. Ricche di sentimento ma offuscate dalla paura e dall’amor proprio.

Quando Jamie si decise a guardarla, a Sam parve di annegare
nelle profondità di quegli occhi color smeraldo.
Il cuore cominciò a pompare forte nel petto,
ultimamente le accadeva spesso.
Cercò di soffocare quelle sensazioni, minimizzandone il significato.
Sapeva di comportarsi da vigliacca, ma a volte era meglio
nascondere la testa nella sabbia piuttosto che affrontare una scomoda verità.

All’interno della trama è stato piacevole notare come l’autrice si sia divertita a regalarci i risvolti di un’altra storia d’amore, seppur in piccola dose rispetto a quella principale. I nomi di questi altri due protagonisti? No, dai, non li rivelo, altrimenti vi toglierei tutto il gusto della scoperta!

Sono rimasta piacevolmente soddisfatta del ruolamoreo che ricopre tutta l’intera famiglia O’Connor. Anna è riuscita ad infondere nel testo quel caloroso senso di appartenenza, complicità, sicurezza e amore famigliare. Ogni singolo membro ha il suo ruolo primario e non meno importante rispetto a quelli altrui.

Non ho potuto fare a meno di notare, e conseguentemente apprezzare, l’intercalare temporale di cui l’autrice si avvale per dare modo al lettore di chiedersi cosa abbiano pensato e come abbiano vissuto in quel lasso di tempo i personaggi in questione. Magari  appunto, come nel caso di Sam e Jamie, a lambiccarsi il cervello e il cuore con tanta angoscia, pensandosi a vicenda senza però avere la certezza di saperlo. Come è strano e struggente l’amore, non è vero?

Erano passati otto mesi dal giorno dell’ultimo litigio che
Sam aveva avuto con il fratellastro, e da allora le cose erano
cambiate drasticamente. Jamie sembrava non provare più
alcun interesse verso di lei. Tornava a San Antonio
sempre meno di frequente  e ciò la faceva star male,
tanto che non poteva più negare  di esserne innamorata.
Nei sogni immaginava di perdersi tra le sue braccia muscolose,
di accarezzare quei capelli color dell’ebano,
di sciogliersi nel calore delle sue labbra,
ma ogni volta si svegliava sul più bello,
preda della frustrazione più nera

Dettagliato nella giusta misura sia in termini di ambientazione logistica sia che si tratti dei personaggi all’interno della storia, il romanzo si avvale di un linguaggio pratico e semplice da leggere.

Una simpatica vicenda dalle sfumature western. Una piccola soap opera ricca di amore, gelosia, lacrime e gioia ritrovata. Ancora una volta, mi complimento con Anna per aver dato vita e voce ad un romanzo dai molteplici risvolti. Irruente e tenace, quanto dolce e tenero. Forse agli occhi dei lettori più critici potrà apparire un po’ scontato e potrà far storcere il naso. Ma, per quanto mi riguarda, adoro leggere storie e finali stereotipati come si potranno ritrovare in questo nuovo romanzo di Anna Grieco. Ancora una volta faccio ad Anna il mio più caloroso in bocca al lupo e a tutti voi, come sempre, auguro buona lettura!

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi