Wedding Girl

di Raffaella V. Poggi

Titolo: Wedding Girl
Autore: Raffaella V. Poggi
Edito da: Newton Compton Editori
Genere: Romanzo Rosa, Contemporary Romance
Pagine: 336 p.
Prezzo: 5,90€ book – 3,99€ ebook


Trama dell’editore: Eric Nolan è un uomo molto sicuro di sé, convinto di avere tutti in pugno: dalle ceneri delle attività di famiglia ha creato la NETline, la nuova realtà nel mondo dell’intrattenimento digitale. Ora si trova in un momento delicato e non può permettere a nessuno di intromettersi nei suoi affari. L’imprevisto, tuttavia, è dietro l’angolo: si chiama Charlotte McGraw, bionda e bellissima tentazione peccaminosa, pronta a mandare a monte il matrimonio di suo fratello Noah con Jade Kanakis, la figlia del “re dello yogurt” e finanziatore generoso della NETline.
Ma quando Eric cerca di togliere di mezzo Charlotte, ecco che i guai entrano nella sua vita…

Recensione

di Veronica          Valentini

Prima di iniziare la mia recensione faccio una premessa: generalmente leggo storie “rosa” di scrittori statunitensi, raramente perciò mi sono trovata ad acquistare i libri italiani e, criticatemi pure, trovo la lettura italiana spesso un po’ deludente. Da anni, pertanto, mi dirigo verso autori oltre oceano, ma quella di Raffaella V. Poggi è stata invece una vera e bella scoperta!
Mi sono ritrovata a leggere questo libro grazie al consiglio di una collega, anche lei come me amante di libri, e all’inizio non sapevo proprio cosa aspettarmi da questo romanzo… invece la lettura di questa storia è stata bella e coinvolgente e adesso vi spiego perché.

Ogni momento vissuto insieme vale tutto il dolore che la rinuncia porterà con sé

Per molti questo romanzo potrebbe rappresentare il solito libro rosa, con il lieto fine e il romanticismo alle stelle ma, fortunatamente, per tanti aspetti non è stato così: questo è un libro che ti rapisce dalle prime pagine e difficilmente riesci a riporlo sullo scaffale per riposarti e continuarlo il giorno seguente, io stessa ho avuto difficoltà a richiuderlo in quanto un capitolo tirava l’altro, senza annoiare mai o farti ricredere sulla scelta di leggerlo.

Ho riscontrato in Raffaella V. Poggi una fantastica autrice, con una scrittura scorrevole e soprattutto sorprendente: molto spesso infatti, attraverso le sue parole, mi sono ritrovata a ridere a crepapelle dinnanzi alle provocazioni di Eric e altre volte mi sono ritrovata una lacrima sul volto a causa di Charlotte o Charlie come abbiamo imparato successivamente a conoscerla.

La storia è talmente ben scritta che difficilmente si arriva a pensare cosa si possa nascondere nel nuovo capitolo. Nelle tante parole ho scoperto un ragazzo di nome Eric molto affascinante, che ottiene tutto ciò che vuole e che é al vertice della NETline: egli di primo acchito ci sembra l’uomo perfetto che nulla ha dovuto patire nel suo passato ma, pian piano che le pagine scorreranno sotto i nostri occhi, conosceremo un suo passato toccante che ci farà innamorare di lui ancor di più. Sarà infatti proprio il nostro “uomo alfa” a raccontarci la sua storia, a conquistarci con le sue parole e a farci venir gli “occhi a cuoricino” ogni qualvolta troveremo Charlie nei paraggi. Eric ci racconterà di lei prima attraverso la sua graziosa forma fisica, successivamente conosceremo la sua ilarità, giungendo ad apprezzare anche le sue scelte passate, la sua vita precedente e  la donna che è divenuta.

Ho amato il capitolo finale (che fatica non spoilerare il libro 😉 ), in quanto la scrittrice deciderà all’ultimo di cambiare rotta, mostrandoci un nuovo narratore, un nuovo punto di vista, delle nuove emozioni e una nuova storia, facendoci arrivare all’ultima parola con la speranza che ci sia ancora un nuovo capitolo e che la magia non sia finita lì, ma, tutto sommato, quando troveremo dinnanzi a noi quella copertina rigida che ci segnalerà la fine della nostra nuova lettura, a parte la nostalgia momentanea,  sapremo di aver vissuto, anche se virtualmente, una bella avventura.

All’interno di questo libro però non si racconterà semplicemente una storia d’amore ma anche una storia di amicizia, di famiglia e di vita: sarà infatti l’amicizia costante che legherà Charlie a Noah, il filo conduttore che porterà la donna a scontrarsi/incontrarsi con Eric.

Importanti saranno anche i racconti dei due ragazzi protagonisti, ognuno ci svelerà le proprie ferite e grazie ad Eric capiremo tutti quei padri che, anche se apparentemente assenti, ci osservano costantemente da lontano; ameremo il nonno di Charlie anche se spesso ci farà arrabbiare, così come capiremo Jade e la sua “viziataggine”; grazie a Charlie inoltre impareremo a non guardare più con sospetto un ex galeotto ma a scoprire le origini di quell’avvenimento senza giudizi precipitosi.

Non piangere perché è finita, sorridi perché è accaduto

Credo che all’interno di questo libro ci siano molte verità dei giorni nostri ed anche molti insegnamenti, o almeno è questo che mi è giunto: l’autrice tocca argomenti a volte spinosi affrontandoli con delicatezza e lasciando al lettore il suo tempo per riflettere. Charlie ed Eric ci aiuteranno a capire che spesso i nostri cari, come i nostri genitori, fratelli e parenti più stretti, saranno coloro che non smetteranno mai di amarci e lottare per noi.

Come si sarà potuto ben capire, quindi, questa scrittrice è entrata automaticamente nella lista dei miei preferiti, sperando quindi di non rimaner delusa nei successivi libri, consiglio questo romanzo a chiunque abbia voglia di immergersi in una bella e sorprendente storia d’amore, con la speranza che piaccia anche a voi quanto è piaciuto a me.

Voto:

Raffaella V. Poggi: vive in  Liguria, in un appartamento sui tetti davanti al mare, con il marito, due figlie, cinque computer e due gatte part-time della vicina. Studi classici, molti lavori e molte storie da raccontare.
Conosciuta al grande pubblico con lo pseudonimo di VELONERO, ha pubblicato con Newton Compton un romance storico dal titolo Un lungo fatale ultimo addio.

 

editing by Simog

Ciao sono Veronica, ho iniziato a "divorare" libri per iniziare a viaggiare in posti lontani e diversi da casa mia, i libri sono pian piano diventati i miei amici silenziosi, le mie realtà parallele e i viaggi transoceanici che non ho mai fatto; in una piccola parte attraverso le mille pagine lette ho percorso la Route 66, la Carnaby Street, il Ponte Milvio e la Nathan Road; insomma leggere per me è come prendere un biglietto aereo e partire per posti nuovi e magici, ritornando a casa con una storia da raccontare.